Informazioni

Spettacoli

RJ-CJ-KLÖ: UN REGALO TUTTO DA INVENTARE

Spettacolo per famiglie e scolaresche
Tempo di durata spettacolo: circa 45 min - atto unico
Genere: Commedia Interattiva
Produzione: KLEPSYDRA
Cast: Arianna Abbruzzese, Silvia Caltagirone, Alessia Pratolongo

Calendario
Sabato 2/12 - spettacolo ore 15.00, 16.00 e 17.00
Domenica 3/12 - spettacolo ore 11.00 e 12.00
Venerdì 8/12 - spettacolo ore 11.00 e 14.00
Sabato 9/12 - spettacolo ore 11.00 e 14.00
Domenica 10/12 - ore 15.00, 16.00 e 17.00

All’inizio dello spettacolo i bambini potranno scrivere il regalo che vorrebbero ricevere o realizzare e chissà diventerà protagonista dello spettacolo ideato per interagire anche con il pubblico.
E’ il giorno del compimento del novantanovesimo anno di tre elfi birichini al seguito di Babbo Natale: finalmente hanno raggiunto la maggiore età e potranno diventare i suoi assistenti personali.
In un alternarsi caleidoscopico di nonsense e colpi di scena, i protagonisti della storia ci racconteranno tante curiosità annesse a Santa Claus, il personaggio più amato del Natale e scopriranno come, con la forza dell’immaginazione, i diversi oggetti possano trasformarsi continuamente, per essere riutilizzati nelle forme più svariate e fantasiose assurgendo a nuova vita attraverso l’uso non ordinario che si farà di essi.
Tutti i bambini potranno coglieranno il vero valore di ogni dono e scopriranno trucchi e storia della Leggenda Natalizia.

UN FOLLE NATALE A CORTE

Spettacolo per famiglie e scolaresche
Tempo di durata spettacolo: circa 45 min - atto unico
Genere: Musical
Produzione: ShowMe
Cast: lessandra Gaboli; Federica Grienti; Debora Lamberti; Caterina Paiano; Margherita Paiano; Sonia Pedalino

Calendario
Sabato 2/12 - spettacolo ore 11.00 (spettacolo ore 14.00 SOLD OUT)
Domenica 3/12 - spettacolo ore 15.00, 16.00 e 17.00
Venerdì 8/12 - spettacolo ore 15.00, 16.00 e 17.00
Sabato 9/12 - spettacolo ore ore 15.00, 16.00 e 17.00
Domenica 10/12 - ore 11.00 e 14.00

Un Natale nuovo, riscoperto, un pò magico. Questo era il Natale che Re Carlo Emanuele III di Savoia immaginava per la sua corte.: risollevare gli animi e riportare allegria all’interno almeno del suo palazzo dopo le guerre. Siamo nell’anno 1739 e la Palazzina di Caccia di Stupinigi, da poco inaugurata e ancora in attesa di splendere nella sua completa magnificenza, stava solo aspettando di accogliere tutti gli invitati nelle sue preziose stanze.
E’ proprio durante uno di questi picchi di immaginazione precaria che il Re si rivolse alla sua regina incaricandola di istruire le loro figlie, versate nell’arte della danza e del canto, per allestire un piccolo siparietto divertente ed emozionante allo stesso tempo, da esibire durante il pomposo pranzo di Natale.
Sfortunatamente – o fortunatamente – per il Re, ad origliare la conversazione c’era Orazia, il giullare di corte, ovviamente ficcanaso e del tutto irriverente, che subito, senza esitazione ma ancora con un grande inchino, avvicinò la regina per offrire la sua stramba, innovativa, folle visione delle cose. E cosa accadde? Tutti sarebbero stati più buoni ?
Ci sarà da divertirsi riscoprendo usi e costumi di un vero Natale Reale che incanterà tutti!